Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 63

Toy Story 3

Informazioni aggiuntive

  • Sinossi:

     

    Andy è cresciuto e sta partendo per il college.

    I suoi giocattoli si fanno coraggio pensando che egli non li farà buttare via e sperano che li porti, prima di andarsene, nella soffitta di casa. Intanto, a loro, si aggiunge Barbie, disperata, perché abbandonata dalla padroncina.

    Portarli in soffitta, sarebbe l’intenzione di Andy ma, nell’aiutare la sorellina, posa il bustone dell’immondizia con i suoi giocattoli per terra; la mamma lo vede e pensando che il sacco sia da buttare via, lo mette fuori di casa affinchè il carro dei rifiuti lo porti nell’incenertore.

    Woody che è salvo perché Andy ha deciso di portarlo con sé, corre in aiuto dei suoi amici che, intanto, sono riusciti a salvarsi da soli e tutti si rifugiano in una scatola che la mamma, nella gran confusione, prende e porta in un asilo dove ci sono bambini di varie età.

    Lì incontrano tanti personaggi tra cui Lotso Grandi Abbracci, un orsacchiotto di peluche rosa che profuma di fragola e che è il capo, Bimbo, un bambolotto forse un po’ inquietante, Twitch, un guerriero a forma di strano insetto e Ken, il ragazzo di Barbie che si adira quando qualcuno dice che è un giocattolo per bambine! Barbie e Ken si incontrano e comincia la loro storia.

    Lotso che sembra amico dei nuovi venuti, li manda tutti in una sala dove giocano i bambini più piccoli che li strapazzano e li rompono.

    E, inoltre, li chiude dentro. Woody con l’aiuto di Buzz fugge appeso a un aquilone e, quando rimane appeso ad un albero ,lo raccoglie una bambina, Bonnie, che ama tanto i suoi giocattoli e lo porta tra loro.

    Ed è proprio da uno di questi che Woody scopre quanto sia cattivo Lotso, allora ritorna all’asilo per portare in salvo i suoi amici. Ma lì le cose si complicano e il gruppo, pur fuggendo, corre il rischio di finire in un inceneritore ma… alla fine delle loro peripezie, tutti si salvano, Lotso viene punito dal destina, Woody riesce a far capire ad Andy che i suoi giocattoli starebbero tanto bene, invece che in soffitta, a casa di Bonnie e il ragazzo, prima di partire per il college…

  • Genere: animazione - avventura
  • Regia: Lee Unkrich
  • Titolo Originale: Toy Story 3 The great escape
  • Distribuzione: Walt Disney Studios Motion Pictures Italia
  • Produzione: Pixar Animation Studios
  • Data di uscita al cinema: 7 luglio 2010
  • Durata: 1 ora e 49 minuti con lo short “Quando il Giorno Incontra la Notte”
  • Sceneggiatura: Michael Arndt, John Lasseter, Andrew Stanton
  • Montaggio: Michael Arndt e John Lasseter
  • Scenografia: Bob Whitehill
  • Attori: Le voci italiane: Fabrizio Frizzi (Woody); Massimo Dapporto (Buzz Lightyear); Claudia Gerini (Barbie); Fabio De Luigi (Ken); Riccardo Garrone (Lotso Grandi Abbracci); Gerry Scotti (Telefono Chiaccherone); Giorgio Faletti (Chuckles); Matteo Leoni (Andy)
  • Destinatari: Scuole di ogni Ordine e Grado
  • Approfondimenti:
     
    Toy Story Sinossi

    Ambientato in un mondo in cui i giocattoli si anima di vita propria, quando non ci sono persone intorno. Toy Story mette a fuoco il rapporto tra due giocattoli rivali.

    Da una parte abbiamo Woody un tradizionale pupazzo-cowboy che pronuncia poche frasi quando si tira la cordicella che ha sulla schiena – che è da sempre il giocattolo preferito di Andy.

    Ammirato e rispettato dagli altri giocattoli. Woody è la guida riconosciuta, il capo che mantiene la pace tra personaggi e caratteri più disparati.

    Svelto a sedare ansie scatenate dalla possibilità di venir rimpiazzati da nuovi giocattoli, Woody vede minata la sua capacità di infondere fiducia e minacciato il suo status di giocattolo di vertice, quando iniziano ad accadere “strane cose”.

    Le “strane cose” coincidono con l’arrivo di Buzz Lightyear che è il più “incredibile” giocattolo astronauta mai costruito. Con tanto di campionatore di voce, raggio laser, programma “mosse di karate” e ali che si aprono con un semplice click.

    Buzz è il “sogno-fatto-giocattolo” di qualsiasi bambino, ma è una bella spina nel fianco per il collega-giocattolo Woody. Convinto di essere veramente l’intrepido difensore delle galassie inviato a salvare l’universo minacciato dal malvagio imperatore Zurg, Buzz ha ora un solo obiettivo, dopo essere stato costretto a quello che lui considera un atterraggio di fortuna nella stanza di Andy: riparare la sua “astronave” – la confezione di cartone nella quale viene venduto – e riprendere la missione nella pattuglia dei difensori dell’universo.

    Con grande disappunto di Woody, Buzz inizia a monopolizzare l’attenzione di Andy e diviene ben presto il beniamino nella “comunità dei balocchi”: Slinky, fedele e leale spalla di Woody; Mr Potato, il becero rubero; Hamm il saccente porcellino-salvadanaio; Rex, il dinosauro nevrotico, sensibile e insicuro e infine Bo Peep, la bella lampada di porcellana che accende la vita di Woody. Woody trama per sbarazzarsi di Buzz, ma ottiene l’effetto contrario e si ritrova smarrito nel mondo esterno, con Buzz come unico compagno di sventura.

    Unitisi per cercare di ritrovare la strada di casa, i due rivali intraprendono un avventuroso viaggio che li porterà al Pizza Planet, un ristorante/sala giochi in tema galattico, dove cadono nelle grinfie di Sid, sadico ragazzino, vicino di casa, tristemente nato per il vezzo di smembrare e riassemblare giocattoli.

    E’ superfluo dire che Sid e il peggiore “incubo-divenuto-realtà” di ogni giocattolo. Quali “ospiti” di Sid e del suo cane Scud – un nome “esplosivo” che è tutto un programma – i due giocattoli fuggiaschi hanno modo di sviluppare un rapporto ancora più profondo.

    Buzz scopre di non essere un vero Space Ranger e, grazie all’aiuto e all’incoraggiamento di Woody, impara a capire il vero valore della sua dimensione di giocattolo. Il cowboy e l’astronauta instaurano una sincera amicizia e imparano che solo attraverso mutua fiducia e reciproco rispetto potranno assicurarsi una possibilità di sopravvivenza.

    Toy Story 2 Sinossi

    L’avventura di “Toy Story 2” – una co-produzione Walt Disney Pictures e Pixar Animation Studios – comincia con Andy che parte per il campo estivo lasciando i suoi giocattoli da soli.

    Le cose si mettono male quando Al McWhiggin, un maniacale collezionista di giocattoli (e proprietario dell’Al’s Toy Barn, un enorme negozio di giocattoli), rapisce Woody.

    A casa di Al, Woody scopre di essere stato creato per uno show televisivo degli anni cinquanta “Woody’s Roundup”, e di essere perciò diventato un pezzo da collezione di inestimabile valore. Conosce anche gli altri preziosi giocattoli protagonisti dello show, la cowgirl Jessie, il cavallo Bullseye e il cercatore d’oro Stingky Pete.

    Intanto, sulla “scena del delitto”, Buzz Lightyear e gli altri giocattoli della camera di Andy – Mr. Potato Head, Slinky Dog, Rex ed Hamm – entrano in azione per aiutare l’amico e impedire che finisca come un pezzo da museo.

    Gli amici di Woody per salvarlo, combinano un pasticcio dopo l’altro ma, alla fine, riescono a riportare il nostro cowboy a casa prima del ritorno di Andy e tutti sono così felici e contenti.

    I PERSONAGGI

    I vecchi amici

    WOODY è un cowboy sceriffo con una cordicella sulla schiena che, quando è tirata, annuncia il suo nome nel tipico stile del suo personaggio dello show televisivo degli anni Cinquanta, Woody’s Roundup. È sempre stato il giocattolo preferito di Andy. E anche se il suo proprietario è ormai cresciuto, il fedele sceriffo è convinto che Andy continuerà ad aver cura dei suoi giocattoli. Nel momento in cui però tutti i giocattoli si troveranno di fronte un incerto futuro, Woody rimane la voce della ragione e, nei panni di capo, assicura tutti che nessuno verrà abbandonato.

    BUZZ LIGHTYEAR è un eroico ranger spaziale, dotato di raggi laser, ali automatiche, in grado di eseguire colpi di karate. È il giocattolo che tutti i bambini sognano e ben presto diviene il pupazzo preferito di Andy e il più caro tra gli amici di Woody. Mentre, soprattutto nel primo episodio, la sola missione di Buzz era quella di sconfiggere l’imperatore Zurg, ciò che ora maggiormente gli importa è mantenere la sua famiglia di giochi tutta unita. Questa nuova avventura, fa emergere aspetti della sua personalità di cui neanche egli era a conoscenza.

    JESSIE (la cowgirl) è un’esuberante bambola, una cowgirl con alti e bassi, che è sempre alla ricerca di audaci avventure in cui salvare piccoli giocattoli nel momento del bisogno. Con la partenza imminente di Andy che incombe su i giochi, Jessie teme di essere nuovamente abbandonata. Si dà forza, insistendo sul fatto che siano i giocattoli a prendere il controllo sul proprio destino.

    HAMM è un maialino salvadanaio di colore rosa, con un debole per le battute. È un tipo so-tutto-io, o, almeno, è quello che vorrebbe tutti credessero di lui.

    MR. POTATO è un saggio burbero a forma di patata, con gli occhi sempre arrabbiati. È un eterno pessimista dal guscio di plastica ma che ha un’unica totale devozione nei confronti della sua Mrs. Potato, per la quale rivela il suo lato più dolce.

    MRS. POTATO è la principale ammiratrice di Mr. Potato. Ama il suo animo impavido ed è sempre pronta a dargli una mano. Oppure un occhio. La dolce Mrs. Potato è all’altezza del suo nomignolo e deve convivere con il temperamento irascibile del marito ma, volendogli bene, non le costa alcun sforzo.

    REX potrebbe sembrare il più temibile dei dinosauri nella scatola dei giochi ma questo tirannosauro è uno dei più amabili giocattoli della banda. Nonostante le sue interminabili paure e insicurezze, dovute al suo piccolo ruggito, Rex per gli amici c’è sempre, anche quando ha tanta paura.

    SLINKY assicura che il detto il cane è il migliore amico dell’uomo vale anche per un animale di plastica. Slink ha una fiducia quasi incontrollabile in Woody e raggiungerebbe qualsiasi lunghezza , con la molla che poi è il suo corpo, pur di aiutare i suoi amici.

    BULLSEYE è il fedele destriero di Woody, della banda del Woody’s Roundup. Bullseye è in grado di correre come il vento e saltare da un canyon all’altro in un colpo solo, specialmente se Woody è in sella.

    Gli ALIENI sono soliti dire in coro “ooohhh!”. Questi tre piccoli pupazzetti di gomma, con tanti occhi, adorano il loro padre adottivo, Mr. Potato, perché egli ha salvato loro la vita e per questo gli sono eternamente grati.

    BARBIE è sopravvissuta ad anni di vendite e pulizie di primavera, ma i suoi giorni di gloria stanno per terminare bruscamente, quando la sorella di Andy, l’abbandona in una scatola destinata ad un asilo. La disperazione di Barbie dura però poco. Il suo temperamento giulivo ritorna quello di un tempo quando all’asilo Sunnyside incontra Ken e la sua casa dei sogni. Nonostante egli resti colpito da lei, non è solo una delle tante bambole innamorate, anzi Barbie insegna a Ken un paio di cose sulla vera amicizia.

    ANDY, il fantasioso e gentile proprietario di Buzz e Woody, è ora prossimo alla maggiore età e pronto per trasferirsi al college. Le pareti della sua stanza, un tempo coperte dai poster di Buzz Lightyear, sono ora piene di immagini di sport, macchine, bande musicali e skateboarder. È da molto tempo che Andy non usa più i suoi vecchi giocattoli e non trova ancora il coraggio di disfarsene. Con la partenza che incombe, incalzato da sua madre, è giunto il momento per lui di decidere cosa fare con i suoi giochi preferiti.

    I nuovi personaggi

    I giocattoli dell'asilo:

    LOTSO GRANDI ABBRACCI è un orsacchiotto ultra soffice di peluche rosa e bianco, con un naso di velluto viola. Questo adorabile orsacchiotto non è come gli altri: profuma di fragole dolci! Con il suo sorriso e con il pancione sembra non chieda altro di essere abbracciato, ma Lotso è un personaggio complesso la cui tenera apparenza non racconta tutta la verità sul suo conto.

    KEN è uno scapolo pieno di energia sempre in cerca di divertimento ed è felice quando incontra Barbie, che dopo un po’ lo lascia perché lo trova troppo egoista e superficiale ma… Qual è la frase che gli altri dicono a Ken e che lo fa infuriare?

    STRETCH è una simpatica piovra sottomarina che risplende grazie ai suoi brillantini color porpora. I bambini si divertono a contare i suoi 8 tentacoli gommosi e le dozzine di ventose che la fanno rimanere ben salda, anche nei giochi più turbolenti e quando viene tirata e allungata con grande forza.

    BIMBO: I vostri piccoli si innamoreranno di questo bambolotto così realistico, con il suo tenero corpicino di tessuto e le braccia, le gambe e il viso in vinile. Con i suoi intensi occhi azzurri che si aprono e si chiudono, questo piccolo bebè, alto poco meno di 46 cm, indossa un adorabile pagliaccetto giallo con cuffietta abbinata e tiene in mano il suo magico biberon di latte che scompare mentre beve!

    TWITCH è il guerriero insettoide, praticamente metà UOMO metà INSETTO: questo personaggio così vigoroso, alto quasi 13 centimetri, ha oltre 15 punti di articolazione, incluse le feroci mandibole. Scoprite le sue potenti ali e l’impenetrabile esoscheletro, fondamentali per sfuggire alla cattura!

    CHUNK è una pantagruelica creatura che indossa una corazza protettiva sulle spalle, mentre i suoi feroci pugni sono pronti per distruggere qualunque nemico si metta sulla sua strada.

    SPARKS è in stile un po' retro, ha come occhi dei luminosi LED rossi e una cavità di lancio da cui escono delle vere scintille, quando viene fatto scivolare in avanti sulle sue resistenti ruote di gomma ed è, inoltre, dotato di braccia telescopiche con pinze funzionanti.

    TELEFONO CHIACCHIERONE Driin driin! è il tradizionale giocattolo da tirare dietro di sé che ha fatto sorridere e divertire generazioni di bambini che così imparano a camminare e a rimanere in equilibrio.

    BOOKWORM: quando arriva BOOKWORM, il momento della favola diventa ancora più divertente! Questo compagno di lettura della favola della buona notte stimola nel vostro bambino l’amore per la lettura, tenendogli compagnia con il suo simpatico sorriso e la sua resistente torcia.

    I giocattoli di Bonnie:

    PRICKLES è un delizioso riccio con indosso i caratteristici pantaloncini lederhosen e proviene dalla collezione di importazione Waldfreunde (Amici della foresta), giocattoli di lusso di prima qualità. Anche se ha un aspetto un po’ “spinoso”, il cicciottello e pelosetto Prickles è fatto apposta per le coccole!

    CONO DI PANNA: Saltate in sella al divertimento e lasciate che Cono di Panna regali al vostro bambino una magica avventura! Questo tenero unicorno possiede una morbida pelliccia di velluto, del colore della neve con vivaci dettagli in oro e rosa. È dotato del mitico corno dorato, insieme a una criniera e una coda tutte da pettinare.

    TRIXIE è una perfetta compagna di giochi preistorici! Tornate indietro nel tempo alla scoperta dell’era in cui i dinosauri regnavano sulla Terra! Realizzata in plastica resistente con graziose sfumature azzurre e porpora, Trixie è dotata di una bocca espressiva e gambe movibili. Questo simpatico Triceratopo stimolerà l’immaginazione di ogni bambino.

    DOLLY è una morbida e dolce bambola di pezza, il regalo perfetto per ogni bambina! Il suo corpo morbido e il suo sorriso solare la renderanno un nuovo membro irresistibile della vostra famiglia. Dolly ha i capelli viola, gli occhi rotondi e le guance leggermente arrossite. Viene fornita con un bel vestitino blu, ma sono inclusi dei modelli per creare e cucire da soli dei nuovi vestiti! Lavabile in lavatrice, usando però il ciclo delicato.

    IL CLOWN dall’espressione triste è stato compagno di disavventure di Lotso Grandi Abbracci e di Bimbo e conosce bene il carattere dell’orso che sembra tanto tenero. Ne parla a Woody che…

    I BISI E BISI diventeranno presto uno dei giocattoli da portare in giro preferiti dai genitori. Il morbido baccello di peluche con chiusura di metallo a zip tiene al sicuro i piccoli pisellini, rendendoli perfetti per la macchina o per il passeggino.

  • Spunti di Riflessione:
     
    di L.D.F.

    1) Vi siete mai sentiti troppo grandi per giocare con un vostro vecchio giocattolo? Se rispondete di sì, raccontate in quale circostanza ciò sia avvenuto e quale sia stato il giocattolo.

    2) Giocattoli nuovi e giocattoli vecchi: avete un giocattolo preferito, anche se vecchio dal quale non vorreste mai privarvi o che ricordate con affetto? Se si quale? Se no perché?

    3) Ponete a confronto un giocattolo tradizionale e uno tecnologico. Quale preferite e perché?

    4) “I giocattoli sono fatti perché un bambino ci giochi ed è questa la situazione che loro, i giocattoli, preferiscono in assoluto. Quindi le cose che più li spaventano sono tutte quelle che possono impedire al bambino di giocare con loro: essere rotti, perduti, rubati, rimpiazzati da un nuovo giocattolo o non essere più adatti per un padroncino ormai troppo cresciuto…. Da qui scaturisce gran parte della personalità di un giocattolo”. Se voi foste giocattoli sareste d’accordo sulle frasi scritte sopra oppure no? Chiaritene il perché.

    5) Mentre nel primo Toy Story, l’azione si svolgeva nella camera di Andy, a casa di Sid, al Pizza Planet e in pochi altri esterni, il secondo ha portato i suoi personaggi ben oltre i confini rassicuranti della camera di Andy e dei pochi luoghi in cui si erano trovati nel primo episodio. E adesso, nella terza storia. i nostri protagonisti perché perdono ogni sicurezza? Cos’è accaduto tra gli umani, per cui Andy parte e lascia i suoi giocattoli “soli” a casa?

    6) Se avete visto Toy Story e Toy Story 2 elencate, descrivendoli, i personaggi che compaiono in tutti e tre i film, chiarendo quelli che, per voi, hanno mantenuto le stesse caratteristiche e quelli che le hanno modificate.

    7) Secondo la nostra opinione, tutti i giocattoli che, a ogni livello interpretativo, agiscono nel film, hanno un’anima, una ricchezza interiore che conferisce loro una grande umanità, spesso superiore a quella degli uomini. E’ giusta secondo voi questa affermazione?

    8) Secondo la vostra opinione quali sono i requisiti (caratteristiche fisiche ed emozionali) che danno realismo a un giocattolo in questa specifica storia filmica da renderlo “quasi umano”?

    9) Quali tematiche sociali importanti per l’umanità, nascoste nella storia di Toy Story 3, ritenete che il film affronti?

    10) Dopo aver visto Toy Story 3, sareste ancora capaci di buttare, senza pensarci, un vecchio giocattolo o permettere che qualcuno ve lo porti via?

    11) Cosa decide Andy dei suoi vecchi giocattoli, quando sta per partire per il college? E perché tutto si complica al punto che…

    12) Andy ha deciso di lasciare a casa i suoi vecchi giocattoli meno uno. Chi? E secondo voi, perché lo vuole portare con sé?

    13) Woody è l’unico che sa che Andy non ha abbandonato i suoi vecchi giocattoli e cerca di convincerli che il padroncino vuole loro ancora bene. Come mai solo Woody è informato di questo fatto?

    14) Come avviene che tutti i giocattoli, più Barbie abbandonata dalla sorella di Andy e Woody che non lascia i suoi amici, vengono portati in un asilo?

    15) Quando abbiamo conosciuto Buzz, un eroico ranger spaziale dotato di raggi laser, il suo unico scopo, soprattutto nel primo episodio, era solo quello di sconfiggere il fantomatico imperatore Zurg. Qual è lo scopo che si prefigge invece in Toy Story 3, appena tutti arrivano all’asilo?

    16) “Verso l’infinito e oltre!”. Perché per Buzz Lightyear questo è come un grido di guerra? Ormai solo in aiuto dei suoi amici o ancora alla conquista dello spazio? Ma … cosa gli accade nel 3° episodio di Toy Story?

    17) Nell’asilo i “nostri incontrano tanti altri giocattoli tra cui Lotso Grandi Abbracci, un orsacchiotto che ne è il capo. Lotso è buono o cattivo? Citate gli episodi del film in cui maggiormente avete notato il suo carattere?

    18) Perché i nostri amici all’asilo si trovano malissimo?

    19) Woody, aiutato da Buzz e dagli altri, riesce a fuggire per trovare il modo di salvare tutti ma, appeso ad un aquilone, finisce tra le mani di Bonnie. Chi è Bonnie e cosa scopre Woody nella sua casa? Tornato all’asilo per aiutare i suoi amici quale pericolosissima strada sceglie Woody per la loro salvezza?

    20) Nel momento della storia di cui parliamo nella domanda precedente, incontriamo due strani personaggi: un telefono parlante e una scimmia. Quali sono i loro compiti? E si rivelano amici o nemici dei “nostri”?

    21) L’unica felice, appena arrivata all’asilo, era stata Barbie che aveva ritrovato Ken, il suo ragazzo. Ma Ken non è più come si aspettava Barbie e allora… che fa la bambola bionda? E c’è un momento della storia in cui ella si ricrede? Se sì descrivetelo.

    22) Ken difficilmente si adira. C’è solo una frase, pronunciata dagli altri che gli fa perdere la testa dalla rabbia. Quale?

    23) C’è un momento in cui i “nostri” pensano che non sopravviveranno e allora … cosa fanno? E chi sono coloro che li salvano? E come fanno a salvarli?

    24) Lotso, l’orso subdolo e spietato, finisce insieme ai nostri amici quando Bimbo scopre… Chi è Bimbo? E cosa scopre? E che fine fa Lotso in punizione per la sua cattiveria?

    25) Come fanno i giocattoli, appena liberi e salvi, a tornare a casa di Andy? E perché tutti vogliono andare a casa del ragazzo per aiutare Woody?

    26) Alla fine Andy parte e i suoi giocattoli, compreso Woody, finiscono a casa di Bonnie. Come mai?

Letto 14384 volte

Video

Indice dei Film

I Più Visti negli ultimi 6 mesi

Has no content to show!