Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 62

Iron Man

Informazioni aggiuntive

  • Sinossi:


    “Iron Man”è la storia di Tony Stark, industriale miliardario e geniale inventore. Come direttore generale delle Industrie Stark, prime fornitrici di armi del governo americano, Tony ha raggiunto lo status di celebrità,armando l’esercito statunitense e proteggendo gli interessi americani in tutto il mondo.

    Lo spensierato stile di vita di Tony cambia completamente quando, in seguito ad un test sulle armi che lui supervisiona, il suo convoglio viene attaccato in Afghanistan e lui viene preso in ostaggio da un gruppo di rivoltosi. Ferito da una letale granata che lo colpisce vicino al cuore, già un po’ malandato, Tony riceve l’ordine di costruire una potente arma distruttrice per Raza, il misterioso leader dei ribelli. Ignorando le richieste dei suoi rapitori, Tony usa il suo intelletto e la sua ingegnosità per costruire invece un’armatura che lo tenga in vita e che gli permetta di scappare dalla prigionia.

    Dopo il suo ritorno in America, Tony deve fare i conti con il suo passato:non vuole più costruire armi e giura di portare le Industrie Stark in una nuova direzione. Malgrado la resistenza di Obadiah Stane , suo braccio destro e top executive che ha preso il controllo della società durante la sua assenza, Tony passa giorni e notti nel suo laboratorio sviluppando e perfezionando un’armatura di avanzata tecnologia che lo protegga fisicamente e gli dia una forza sovrumana.

    Con l’aiuto della sua assistente di lunga data Pepper Potts e del suo fidato amico Rhodey ,capitanodell’esercito statunitense, Tony scopre un nefasto complotto che ha implicazioni globali perl’umanità. Indossando la sua nuova potente armatura rossa e oro, Stark giura allora di proteggere il mondo nei panni del suo nuovo alter-ego, Iron Man. Alla fine si scoprirà che colui che ha organizzato tutto il complotto è Obadiah Stane che,fin dall’inizio,ha programmato la vendita delle armi “stark” ai terroristi (non solo a quelli che lo catturarono) e che è stato anche il mandante del rapimento di Tony.

    Il combattimento finale non sarà facile:Tony si ritroverà a combattere contro il suo ex amico con una nuova tuta molto più grande,potente e resistente della sua originale.

    Ma grazie alla sua astuzia e all’aiuto dell’amico Rodhey e dell assistente Pepper riuscirà a vincere.

    Sventato il complotto e ritornati alla pace,Tony viene incaricato dalla SHIELD(Strategic Hazard Intervention, Espionage and Logistics Directorate), organizzazione spionistica e militare internazionale fatta per e con i super eroi,di nascondere la vicenda con un discorso ai giornalisti che gli avrebbe dato un ottimo alibi,per mantenere segreto il suo alter ego “di ferro”.Ma il carattere di Tony è troppo esuberante per celare le sue gesta eroiche e così tutto il mondo saprà,da lui stesso,che c è un nuovo super eroe in circolazione: Iron man!

  • Genere: Avventura
  • Regia: Jon Favreau
  • Distribuzione: Paramount Pictures
  • Produzione: Paramount Pictures
  • Data di uscita al cinema: 2008
  • Durata: 126 minuti
  • Sceneggiatura: Mark Fergus, Hawk Ostby, Art Marcum, Matt Holloway
  • Direttore della Fotografia: Matthew Libatique
  • Montaggio: Dan Lebental
  • Scenografia: J. Michael Riva
  • Costumi: Rebecca Bentjen & Laura Jean Shannon
  • Attori: Robert Downey Jr, Terrence Howard, Gwyneth Paltrow, Jeff Bridges, Samuel L. Jackson
  • Approfondimenti:


    PURO INTRATTENIMENTO MARVEL

    Con un archivio di più di 5.000 personaggi, la Marvel Entertainment, Inc. è una delle società d’intrattenimento creatrice di personaggi più importante del mondo. Le operazioni della Marvel si concentrano sulla cessione d’utilizzo dei diritti dei suoi personaggi per licenze, intrattenimento, editoria e giocattoli.

    Le aree di azione della Marvel Entertainment includono film, DVD/home video, prodotti di consumo, videogiochi, action figure, giocattoli role-playing, televisione e promozioni. Con alle spalle il successo creativo di più di 60 anni di pubblicazioni di fumetti, la Marvel ha trasformato con ottimi risultati i personaggi delle sue storie in franchise cinematografici in testa alle classifiche.

    L’entrata dei ‘Marvel Studios’ a Hollywood è stata spettacolare, con franchise come “Spider-Man”, “X-Men” e “I fantastici quattro” che hanno superato tutti i record aprendo al botteghino, insieme ad altri film del mondo Marvel, per otto volte di seguito al primo posto. Dal 1998, i film della Marvel hanno incassato più di 4,9 miliardi di dollari in tutto il mondo, confermando la Marvel come uno dei brand legati all’industria dell’intrattenimento più importanti di Hollywood.

    David Maisel, Presidente dei Marvel Studios, spiega perché la Marvel ha avuto un così grande successo adattando i suoi fumetti per il grande schermo. “I nostri film parlano dell’uomo quanto del supereroe. Scegliamo bravi attori che attraggono sia i bambini che gli adulti. Facciamo i nostri film in modo che piacciano a tutti.”

    “Negli scorsi sette o otto anni abbiamo avuto grande fortuna nel mettere insieme talenti unici e originali con i nostri spettacolari personaggi, famosi in tutto il mondo” aggiunge il produttore di “Iron Man” e presidente della produzione dei Marvel Studios Kevin Feige. “Siamo stati molto fortunati perché con il marchio Marvel, siamo stati in grado di attrarre registi di talento e i migliori tecnici, supervisori agli effetti speciali, direttori della fotografia e società di effetti speciali del mondo, e questo ha portato, noi crediamo, alla creazione dei migliori film mega-evento del genere.”

    Nel 2007, Maisel ha annunciato la decisione della Marvel di auto-finanziare dieci film, a cominciare da “Iron Man” e “Hulk”, in uscita nel 2008, per poi continuare con la produzione di titoli come “Captain America,” “Thor” e “Ant Man.“

    Iron Man, uno dei fumetti originali della Marvel, ha compiuto un lungo e prospero viaggio, iniziato con la prima apparizione del personaggio nel fumetto Marvel Tales of Suspense nell’aprile 1963. Creato da Stan Lee, Larry Lieber, Don Heck e Jack Kirby, l’alter-ego di Iron Man, Tony Stark, è stato ispirato in parte alla personalità dell’ icona americana Howard Hughes.

    "Howard Hughes era uno degli uomini più pittoreschi dei nostri tempi” dice il produttore esecutivo Stan Lee. “Era un inventore, un avventuriero, un multi-miliardario, un uomo amato dalle donne e, infine, un pazzo.”

    Lee continua: “Quello che mi ha spinto a creare un personaggio come Iron Man è stato il desiderio di fare qualcosa di diverso dal solito supereroe. Nel 1963, Iron Man era tutto quello che ai giovani lettori del tempo non interessava: era un industriale e creava macchine da guerra. Allora ho pensato, farò in modo che questi ragazzi lo amino rendendo Tony Stark un uomo ricco, affascinante, bello e interessante. Gli ho anche dato un cuore debole così avrebbe avuto un elemento che lo rendeva imperfetto e che avrebbe dato ai lettori qualcosa di cui preoccuparsi.

    La risposta al personaggio è stata sorprendente e, di tutti i personaggi della Marvel, Iron Man è quello che ha ricevuto più posta da fan di lettrici di sesso femminile di qualsiasi altro. Persone di ogni età si sono identificate con il lato umano del personaggio.” Personaggio unico e largamente popolare dell’universo Marvel, Iron Man è l’unico supereroe che si è ‘fatto da solo’, la cui forza sovrumana e le cui capacità vengono dall’armatura creata dalla mente geniale di Tony Stark. “Nel mondo dei fumetti, Iron Man sta fieramente accanto a Spider-Man, X-Men e ai Fantastici Quattro” dice il produttore Kevin Feige.

    “E’ stato così per decenni e Iron Man piaceva ai lettori perché non è un mutante, non si trasforma a livello biologico e non è stato morso da nessun tipo di insetto genetico. Lui è semplicemente un uomo che ha usato il suo genio per costruire un’armatura, che è essenzialmente il più grande prodotto di ingegno umano che sia mai stato inventato.” E’ stato il carattere decisamente imperfetto del supereroe e il suo ostentato stile di vita da playboy che ha reso il fumetto Iron Man il successivo franchise della Marvel e il primo film del neo-nato marchio della società Marvel Studios.

    “Iron Man è un personaggio interessante per noi” aggiunge il produttore Avi Arad. “Abbiamo reso i superpoteri molto bene con ’Spider-Man’ e ’X-Men’, ma quello che rende Iron Man così adattabile per il franchise cinematografico è che è una storia che si occupa di questioni sociali e del mondo in cui viviamo oggi. Parla di redenzione e di un uomo che ha in sé un eroe, ma per tirarlo fuori ci vogliono una serie di circostanze terribili.” “La Marvel ha una storia straordinaria di successi nel dare vita ai personaggi dei suoi fumetti e Iron Man è stato il logico passo successivo” dice il produttore esecutivo Peter Billingsley. “E’ la prima volta che la Marvel finanzia interamente un film e ha investito molto tempo e dedicato molta attenzione allo sviluppo di questo potenziale franchise. Il fumetto è stato in giro per molto tempo. Ha una storia ricca con 40 anni di trame e intrecci da esplorare.”

  • Spunti di Riflessione:


    1. Per una buona parte del film, Tony Stark è tutto tranne che un super eroe. Perché? Quale è il suo mestiere?
    2. Tony non ha super poteri: è solo enormemente ricco con un’intelligenza sopra la media. La prima caratteristica gli dà la possibilità di avere qualsiasi arma egli voglia, la seconda di progettarla e saperla sfruttare al meglio. Perché dopo un trauma sceglie la vita da super eroe, sacrificando quella da multimiliardario e playboy?
    3. Quale fu il trauma che trasformò Tony in Iron Man?
    4. Le caratteristiche, di cui parliamo nelle due domande precedenti, potrebbero avvicinare Stark ad un altro personaggio molto famoso della DC, marca di fumetti da sempre avversaria alla MARVEL. Quale? Approfondite l’argomento.
    5. Perché un uomo giovane, potente, straricco e di gran successo con le donne, come Tony, dovrebbe scegliere di indossare una tuta ultra tecnologica e “salvare il mondo” invece di godersi la vita?
    6. La storia originale del fumetto di IRON MAN è, per molti versi, identica a quella del film. Una delle poche differenze sostanziali è che la guerra, nella quale viene imprigionato Tony, è quella del Vietnam. Il fumetto, all’inizio, aveva infatti lo scopo di essere una propaganda pro-guerra contro il comunismo. Come gli autori sono riusciti a modernizzare e ricontestualizzare la storia delle origini di Iron Man?
    7. Si capisce dal primo momento in cui sono insieme che, tra Tony e la sua “segretaria tuttofare” Pepper, c’è qualcosa di più che una semplice relazione lavorativa. Nonostante questo, nel film, non c è neanche un bacio fra i due? Perché? Cosa li blocca?
    8. Rhodey è un personaggio molto importante, sia per la vita di Tony Stark che per le imprese di Iron Man. Perché, nonostante sia un importante ufficiale dell’esercito americano, decide di aiutare il suo amico seguendolo, di nascosto dai media e dai suoi stessi superiori, nelle sue gesta eroiche?
    9. Chi è Obadiah Stane e quali sono le motivazioni che lo hanno portato a diventare Iron Monger? Quali sono le motivazioni che lo spingono?
    10. L’odio di Obadiah Stane verso Tony era già forte prima che egli tornasse dalla prigionia con l’intenzione di chiudere le fabbriche di armi Stark, ma tale odio era nascosto da una finta ed ipocrita amicizia, nella vita come nel lavoro. Perché? Da dove nasce tutto questo astio mortale?
    11. Dopo il lungo periodo di prigionia, Tony torna cambiato. Perché? Quali sono i fattori che lo hanno fatto tornare non più come un guerrafondaio ma, prima come pacifista e poi come un super eroe che combatte in difesa dei deboli?
    12. La SHIELD (acronimo che viene scoperto solo alla fine) è un’associazione estremamente importante per tutto l’universo MARVEL. Nei fumetti, molte volte, è quella che amalgama e collega storie di personaggi diversi in un unico contesto. Ma, in realtà, che cosa è questa SHIELD? Effettuate ricerche al riguardo.
    13. La tuta di Iron Man nasce grazie ad un’invenzione geniale che ha Tony durante il suo periodo di prigionia, invenzione che gli salva la vita e alimenta perennemente la sua tuta. Quale?
    14. Come fa Tony, da prigioniero, costretto a lavorare per la costruzione di un potente missile, a costruirsi una tuta che gli permette di fuggire dal covo dei rapitori?
    15. Iron Man, nell’universo dei super eroi solitari, al contrario dei fumetti corali come “X-MEN” o “I FANTASTICI 4”, è un personaggio particolare: non ha una identità segreta, è un grande incosciente ed è decisamente poco ortodosso. Quali elementi caratteriali diversi o comuni egli ha con i seguenti super eroi?
    16. A)Superman (eroe alieno senza macchia),
      B)Batman (cupo e misterioso, anche lui senza super poteri e con un gran conto in banca),
      C)Spiderman (squattrinato e ironico giovincello con troppe responsabilità per la sua età). Esprimete la vostra opinione al riguardo
    17. Iron Man ha una particolarità nel mondo dei super eroi: non ha una identità segreta. Tutti sanno che Tony Stark è Iron Man. Perché secondo voi il suo creatore, Stan Lee, ha voluto caratterizzarlo in questo modo?
    18. Si potrebbe dire che Iron Man oltrepassi con la sua personalità il mondo dei fumetti e dei super eroi, avendo elementi di carattere comportamentale simili a:
    A) James Bond: il più famoso agente segreto del mondo;
Letto 21461 volte

Video

Altro in questa categoria: « L'incredibile Hulk Io, loro & Lara »

Indice dei Film

I Più Visti negli ultimi 6 mesi

Has no content to show!