Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 63

Maga Martina e il libro magico del draghetto

Informazioni aggiuntive

  • Sinossi:


    La vecchia strega Teodolinda ora sta proprio iniziando a perdere la pazienza! Il perfido mago Geronimo si è intrufolato ancora una volta nella sua idilliaca casetta per cercare di sottrarre il librone magico da lei ben custodito. Per fortuna, il suo draghetto volante Ettore, piuttosto ingordo e quindi cicciotello, è riuscito ad arrivare giusto in tempo.

    Egli, difatti, capisce immediatamente che l’appariscente biondina che sta passeggiando tutta impettita attraverso il bosco con il suo vestito provocante non può che essere un altro trucco del perfido Geronimo. Geronimo, infatti, sta già per ipnotizzare Teodolinda e privarla di ogni volontà. Ma Ettore a quel punto ha un’idea geniale. Tira fuori lo specchio dal comò e lo tiene davanti al naso della biondina che lentamente si ritrasforma nel malvagio mago.

    Il flusso magico viene riflesso e Geronimo resta pietrificato dalla sua stessa magia. Dopo essere stata rianimata dal drago cicciotello, la strega è raggiante. Geronimo ha fallito il suo ennesimo tentativo di impadronirsi del libro magico con cui avrebbe potuto costruire la Macchina per il Dominio del Mondo. Ma Teodolinda non riesce a gioire completamente. Sa bene che è giunto il momento di trovare un’erede. Tra un po’ non sarà più in grado di respingere gli attacchi insidiosi del mago. Detto, fatto. La custode del libro magico spedisce il suo drago con il libro in giro per il mondo ed è così che Ettore arriva con grande frastuono nella casa di Martina dove, scambiato per uno dei numerosi peluche dello snervante fratellino Leo, viene maltrattato dalla bambina.

    Quando però Martina si ritira nella propria camera, nota improvvisamente il libro magico sepolto sotto le rovine di un suo modellino distrutto. Meravigliata inizia a sfogliare il pesante librone, non accorgendosi che le formule magiche che sta pronunciando a bassa voce provocano incantesimi. Nel frattempo Leo ha sistemato Ettore nella sua collezione, credendolo un dinosauro di gomma. E Ettore ce la deve mettere tutta per riuscire a difendersi dagli attacchi di un combattivo tirannosauro Rex. Ma basta una fiammata per far desistere il mostro di plastica.

    Fortunatamente Leo è uscito con la mamma e non deve così sopportare la vista del suo dinosauro preferito con la testa bruciata tristemente penzolante. Finalmente Ettore si può dedicare alla sua attività preferita, ovvero mangiare. Scopre la cucina ed il frigo in cui lo stanno aspettando i bastoncini di pesce, il budino di cioccolato, il salame con la panna montata e i broccoli con la marmellata. Purtroppo mentre Ettore sta facendo il suo spuntino la porta si chiude e il drago si trova all’improvviso in trappola, al freddo e al buio. Martina nel frattempo ha ripreso in mano il librone magico. Ha appena aperto una pagina in cui è disegnata una scimmietta.

    E ancora una volta non si accorge di aver fatto apparire con una formula magica un’orda di piccole scimmie selvagge nella sua camera. Ma quando uno degli animaletti le si piazza davanti guardandola direttamente negli occhi si spaventa terribilmente. Ma un’altra scoperta la terrorizza: in frigo trova il piccolo drago Ettore, in parte già ricoperto di un sottile strato di ghiaccio. Ettore urlando disperatamente le dice di essere il custode del libro magico alla ricerca di una nuova strega. A quel punto Martina rizza le orecchie ed inizia a comprendere lentamente il significato di quel misterioso librone. Quando, il giorno dopo, Martina porta il librone magico a scuola scoppia immediatamente il pandemonio. Martina fa solo incantesimi innocenti come far apparire delle codine da cagnolino alle compagne di classe o far allagare la classe. Ettore non ha quindi vita facile a spiegare a Martina che non potrà mai diventare la degna erede di Teodolinda se continua ad utilizzare la magia per fare delle cattiverie. E mentre Martina cerca di diventare in fretta una brava maga, durante il periodo di prova, il perfido mago Geronimo, che vuole costruire la Macchina per il Dominio del Mondo, sta già tramando con il suo fido e altrettanto scaltro scagnozzo Serafino…

  • Genere: Animazione
  • Regia: STEFAN RUZOWITZKY
  • Titolo Originale: Maga Martina e il libro magico del draghetto
  • Produzione: WALT DISNEY STUDIOS MOTION PICTURES GERMANY In coproduzione con Classic (Italia) DOR FILM (Austria) Steinweg Emotion Pictures (Spagna)
  • Data di uscita al cinema: 2010
  • Sceneggiatura: Stefan Ruzowitzkyb Armin Toerkell, Ralph Martin
  • Direttore della Fotografia: PETER VON HALLER
  • Scenografia: ISIDOR WIMMER
  • Attori: ALINA FREUND, SAMI HERZOG, ANJA KLING, PILAR BARDEM, INGO NAUJOKS
  • Destinatari: Scuole Primarie, Scuole Secondarie di I grado
  • Approfondimenti:

    NOTE DI PRODUZIONE

    L’unione fa la forza – BLUE EYES e TRIXTER

    Dal 12 giugno al 9 agosto 2007, Babelsberg – Berlino, Potsdam, Vienna e dintorni sono stati teatro delle riprese del film MAGA MARTINA, uno dei progetti cinematografici più ambiziosi mai realizzati negli ultimi tempi in Germania.

    L’incantevole avventura è tratta dalla collana di libri per ragazzi dell’autore di successo KNISTER, venduti in milioni di copie. Dal libro è stata tratta anche una serie di cartoni animati molto popolare, arrivata alla seconda stagione.

    L’aspetto particolare del film è senza dubbio rappresentato dal fatto che gli attori interagiscono con figure realizzate in CGI. Ciò significa che si tratta di un film live-action, con una quantità notevole di effetti realizzati al computer. Sono due le società di produzione che si sono suddivise i compiti per la realizzazione del film: la BLUE EYES di Ismaning e la TRIXTER Film di Monaco di Baviera. “Suddivise” non è però il termine corretto, come spiega Corinna Mehner di BLUE EYES: “È vero che la TRIXTER si è occupata dell’animazione e noi siamo responsabili dell’adattamento cinematografico dal vivo, ma Michael Coldewey ed io siamo piuttosto un team creativo: abbiamo collaborato per lo sviluppo della sceneggiatura, abbiamo lavorato insieme sul personaggio di Ettore e abbiamo deciso di comune accordo chi dovesse avere la regia.

    Anche per quanto riguarda la dispendiosa postproduzione ci siamo suddivisi i compiti.” Michael Coldewey della TRIXTER si era assicurato da tempo i diritti di produzione cinematografica della collana di libri per ragazzi “Maga Martina”. Dopo aver prodotto con successo una serie animata televisiva è lentamente maturata l’idea di realizzare un film per il cinema. Coldewey aggiunge: “Abbiamo quindi cercato il miglior partner per la produzione di film live action e abbiamo trovato Corinna Mehner della BLUE EYES. L’esperienza di Corinna con la produzione di film per bambini e l’ottima organizzazione della società di produzione BLUE EYES facevano al caso nostro.”

    Martina – una ragazzina del tutto normale!?

    Che si tratti di Bibi Blocksberg o di Harry Potter, streghe e maghi sono straordinariamente popolari nelle produzioni nazionali e internazionali. A prima vista MAGA MARTINA rientra perciò in questo filone, eppure è del tutto diversa, come sottolinea Coldewey: “La differenza è evidente: Martina non è una strega, è una ragazza normale, che vive in un ambiente normale, con i suoi amici, i suoi problemi e la sua voglia di divertirsi. Soltanto alla fine si trasforma in una nuova superstrega. È questo che rende Martina diversa. E guardando ai numeri relativi alle vendite dei libri e alle reazioni dei bambini (esiste ad esempio, un sito Internet in cui i bambini fanno domande), si comprende che essi si identificano fortemente con Martina. Adesso, con la figura del drago Ettore conquisteremo anche i ragazzi.”

    Corinna Mehner non può che essere d’accordo: “È una ragazza turbolenta e scalmanata, che ama l’avventura e che con l’aiuto del Libro magico combina un sacco di guai a cui deve poi porre rimedio, e senza formule magiche. I bambini si identificano con facilità con lei, siedono nelle sale e pensano: “Domani potrebbe succedere anche a me, potrei trovare anch’io il Libro magico.” E questo è importante per noi.”

    Anche se si tratta di un film in cui gli effetti al computer svolgono un ruolo importante, o forse proprio in virtù di questo, il cast assume un’importanza particolare. Gli attori non devono infatti soltanto sorreggere il film, poiché nelle scene nelle quali le figure vengono aggiunte soltanto in una fase successiva per mezzo della tecnologia digitale, come ad esempio il drago Ettore e simili, è richiesta una grande capacità di immaginazione.

    Corinna Mehner parlando della ricerca della protagonista appropriata: “Martina deve sorreggere l’intero film. Soltanto per coprire il suo ruolo abbiamo fatto provini per sei mesi. Abbiamo incontrato Alina Freund relativamente presto, viene da Monaco di Baviera e, provino dopo provino, abbiamo capito che si trattava della scelta giusta.

    Alina aveva già fatto esperienza con film per la televisione, a differenza di Sami Herzog, che interpreta il ruolo di Leo, il fratello di Martina, che abbiamo scritturato direttamente nel cortile della scuola.”

    EDIZIONI SONDA

    In più di vent’anni di attività editoriale, Edizioni Sonda ha pubblicato oltre 500 volumi. Casa editrice di riferimento in Italia per le tematiche animaliste ed etiche (con saggi, manuali e ricettari), dedica molta attenzione anche alla letteratura per ragazzi, ai manuali educativi e ai volumi di giochi. Gestisce inoltre i contenuti di siti web specializzati in tema di orientamento al lavoro e si occupa dell’organizzazione di eventi culturali.

    Le Edizioni Sonda pubblicano dal 2005 la serie di Maga Martina, con 12 titoli per più di 100.000 copie vendute. E con 10 milioni di piccoli lettori da 30 paesi diversi, Maga Martina risulta essere uno dei personaggi più amati dai ragazzi di tutto il mondo.

    Ecco i titoli:

    Maga Martina butta all’aria la scuola 2005 Maga Martina e il mistero della mummia, 2006 Maga Martina e alla ricerca del tesoro perduto Maga Martina e il cavaliere matto Martina e Leo. I compiti a casa Maga Martina nel castello di Dracula, 2007 Martina e Leo. La maledizione del fantasma, 2008 Maga Martina in viaggio sulla luna Martina e Leo. La festa di compleanno Maga Martina e il libro magico del draghetto, 2009 Martina e Leo. Spillo, l’orsetto polare Maga Martina a Lilliput

    Ecco come Roberto Piumini, poeta per bambini e amico di Sonda, ha presentato poeticamente Maga Martina: “Martina ha un libro magico: un libro da cui escono cose straordinarie e sorprendenti. E allora? Tutti abbiamo libri magici. Tutti i libri sono magici. Ama i libri che leggi: non contengono solo cose altrui. Contengono te.”

  • Spunti di Riflessione:


    di L.D.F.

    1) Quali sono i rapporti, all’inizio della storia, tra la strega buona Teodolinda e il perfido mago Geronimo?

    2) Il mago, nella prime pagine del film, crea un incantesimo davanti alla casetta di Teodolinda, per impadronirsi di un oggetto che ella ha e che tiene ben nascosto. a) Qual è questo oggetto? b) Perché Geronimo lo vuole ad ogni costo? c) E come e a causa di chi l’incantesimo per impadronirsene non riesce al mago cattivo?

    3) Chi è Ettore? E lui che impedisce al mago il suo incantesimo. Come?

    4) Ettore è un draghetto. Chi erano i draghi che nella fantasia popolare del passato gli uomini credevano esistessero davvero? In genere erano buoni o cattivi? Effettuate ricerche in merito.

    5) Descrivete Ettore, a parole vostre e spiegate quali siano i rapporti tra lui e la vecchia Teodolinda.

    6) Qual è l’importante compito che Teodolinda affida a Ettore, riguardo al misterioso oggetto che la strega conserva e che Geronimo vuole?

    7) Ettore, il simpaticissimo draghetto, è tanto goloso e proprio per questo, in un momento della storia, si trova a rischiare la propria vita. Quando, come e perché?

    8) Ettore, su incarico di Teodolinda, deve scegliere una persona nel mondo: perché la sua scelta cade su Martina?

    9) Ettore consegna a Martina l’oggetto misterioso così desiderato da Geronimo. In cosa consiste quest’oggetto misterioso? E quali poteri dà a chi lo possiede?

    10) Cosa accade quando avviene il primo incontro tra Martina ed Ettore? E chi dei due si spaventa di più? E quando scoprono di essere uniti, per la medesima lotta, contro Geronimo?

    11) Martina, nel momento in cui il libro magico è nelle sue mani, si rende conto o no di essere entrata in possesso di poteri straordinari? Se sì raccontate quando ciò è accaduto, se no narrate alcuni momenti della storia in cui la giovanissima maga combina pasticci?

    12) Chi è Geromino. E perché vuole il libro per raggiungere lo scopo della sua vita. E’ qual è questo scopo? Buono o cattivo per l’umanità?

    13) Arrivare al possesso del librone magico vuol dire per Geronimo, far del male, ove occorra, anche a Martina? Qual è la vostra opinione?

    14) Ma Geronimo, definito il maligno mago, è veramente tanto cattivo?

    15) Geronimo, pur essendo l’antagonista di Martina nella storia, è un mago buffo che usa la sua magia in un modo spesso sbadato. Quando ve ne siete accorti?

    16) E Martina? Come avviene il suo passaggio da bambina a giovane maga cosciente della sua forza. Forse ciò accade quando scopre di dover lottare, senza esclusione di colpi, contro Geronimo.

    17) Martina, come maga, ha una caratteristica che la distingue da tutti gli altri giovanissimi maghi della letteratura e del cinema come, ad esempio, Harry Potter. Quale?

    18) Come Martina ed Ettore coalizzati insieme, riescono, alla fine del film, a sconfiggere mago Geronimo?

    19) Martina ha un fratellino, Leo. Quali sono i rapporti tra i due fratelli?

    20) Ettore è rimasto nella casa di Martina a guardia del libro. Cosa accade quando il draghetto cade nelle mani di Leo?

    21) C’è una lotta tra Ettore scambiato da Leo per un giocattolo a forma di dinosauro a un altro giocattolo del bambino, un tirannosauro Rex. Cosa accade tra i due, quando Leo esce di casa, lasciandoli soli?

    22) Osservazioni sui protagonisti: a) Si può dire, secondo voi, che la storia del film ha per base le vicende tragicomiche di un draghetto disegnato da un computer graphic, in un mondo di esseri umani divisi tra magia bianca e magia nera? Esprimete la vostra opinione in merito. b) Martina, l’altra protagonista, è una bambina concreta che appare reale, sia come pestifera, figlia di una mamma rimasta sola, sia, durante la seconda parte della storia, come maga, ambiziosa e cosciente delle sue capacità. Abbiamo ragione oppure no? Scrivete voi la vostra opinione. c) Geronimo, l’antagonista di Martina e del draghetto e della buona Teodolinda all’inizio della vicenda è un losco individuo che vuole impadronirsi del “Libro degli incantesimi”, da Teodolinda passato a Martina, per dominare il mondo. Ma riesce a sembrare proprio tanto cattivo così come è combinato, sempre in una buffa vestaglia e con un assistente da lui per sbadataggine trasformato in un cagnolino?

    23) Il film è tratto da una serie di libri, dedicati alla Maga Martina. Se ne avete letto almeno uno, effettuate un paragone tra la Martina del libro (qualunque essa sia) e la Martina del film.

    24) L’autore dei tanti libri sulla Maga Martina si fa chiamare Knister ma, in realtà, il suo vero nome è Ludger Jochmann. Secondo voi perché uno scrittore decide di scrivere sotto uno pseudonimo?

    25) Se sapete il significato della parola pseudonimo avete già risposto alla domanda precedente se no cercate prima il significato della parola e poi rispondete, esprimendo la vostra opinione.

    26) Il film è sostanzialmente di produzione tedesca, l’autore dei testi scritti, Knister, è tedesco e il regista dell’opera filmica, Stefan Ruzowitzky, è austriaco. Quanto pensate, se avete letto almeno una fiaba dei fratelli Grimm, che tutti loro siano stati influenzati dai magici racconti legati alle leggende tedesche di Jacob e Wilhem Grimm, vissuti nel secolo decimo nono?

    27) La protagonista dei libri del film in lingua originale si chiama Lilli e non Martina. Secondo voi perché in Italia, le abbiamo cambiato nome? E a voi piace più Lilli o Martina? E perché?

Letto 14403 volte

Video

Altro in questa categoria: « Mar Nero Il mio amico Eric »

Indice dei Film

I Più Visti negli ultimi 6 mesi

Has no content to show!